La rivincita dei Wurstel

Burp! No, non è maleducazione, ma uno dei progetti di foodart più divertenti e geniali che potete trovare su Instagram. Qui su Olio su Tela amiamo parlare di artisti che lavorano con il cibo; abbiamo incontrato artisti di tutti i generi: dai più celebri come Oldenburg e Caravaggio, fino ad arrivare a chi si concentra […]

Continua a leggere

Cucina futurista, quando il food porn era vergine

Era il 28 dicembre 1930 quando Marinetti pubblicò il Manifesto della cucina futurista: 86 anni dopo quell’invito alla verginità gustativa è ancora attuale e trova eredi tra la nouvelle cuisine e il food porn. La cucina futurista fu una vera esperienza estetica più che un ricettario in stile Pellegrino Artusi. Non mancavano però le ricette, molte delle quali assurde, per scuotere gli animi con la materia, così come tuonò il padre del futurismo in una delle prime cene che shoccarono i critici gastronomici dell’epoca…

Continua a leggere

David Schwen – #pantonepairings

A proposito di arte&food, qui si parla di Pantone. L’azienda statunitense nata negli anni ’60, che si occupa principalmente della categorizzazione e identificazione dei colori, nell’ultimo decennio ha dato il via a un nuovo modo di rappresentare le cose, i momenti, le persone scatenando la creatività e la fantasia di tutti i seguaci creativi, appassionati del mondo […]

Continua a leggere

Dicembre al Museo – MIBACT

C’è un fantasma che si aggira per il Ministero dei Beni Culturali. E’ lo spettro di Olio su Tela. Che s’intrufola nell’iniziativa del MIBACT “Lo zoo delle meraviglie“, nell’ambito del #dicembrealmuseo, per piazzare un hashtag intruso: #followtheoliva.   Non ce ne vogliano i creativi istituzionali, il nostro è solo un occhiolino strizzato per giocare con la […]

Continua a leggere

The Oliva Manifesto: Inno al De Gustibus

Pensate per un attimo al cibo al di là di tutte le immagini più evidenti che può rivestire nella quotidianità. Quindi escludete gusto, odore, sapore, ricette, diete e recensioni, e fate spazio al cibo come “colore, valore, rappresentazione”. Questo è il primo enunciato che ispira “The Oliva Manifesto”, l’Inno al De Gustibus che porta in […]

Continua a leggere