Ryan Alexiev e la libera scelta in un mondo di cereali

Arte e cibo hanno una cosa in comune: sono molto spesso legati, in un modo o nell’altro, alla politica e alla società.

Dalle forme espressive di diversa natura fino alle scelte alimentari dettate dalle ideologie, molto spesso il filo comune è una critica alla società, una presa di posizione su un tema caldo o un messaggio politico chiaro.

In alcuni casi, addirittura, arte e cibo si fondono (come ben sappiamo noi di Olio su Tela), con il risultato di restituire messaggi e critiche alla politica e alla società estremamente potenti. E, in questo senso, Claes Oldenburg è un maestro, che ha fatto della critica al consumismo il filo comune di moltissime delle sue opere.

Non è di Oldenburg però che vogliamo parlare in questo articolo (anche perché lo abbiamo già fatto qui), ma di un artista che per esprimere il suo pensiero e la sua critica alla società statunitense odierna ha voluto ricercare e utilizzare l’alimento che, secondo lui, meglio la rappresenta: i cereali.

Parliamo di Ryan Alexiev, nato a Los Angeles da genitori bulgari e cresciuto in Alaska. L’artista, ora a San Francisco, ha espresso le sue idee e le sue critiche al modello americano attraverso numerose opere, ma qui ci concentriamo in particolare su The Land of Million Cereals.

Secondo l’artista, le innumerevoli varianti di cereali di infiniti colori, gusti e forme presenti sugli scaffali dei supermercati USA (impossibili da dimenticare per ci si è imbattuto almeno una volta nella vita) rappresentano alla perfezione quella che egli definisce la “finta libertà di scelta” tra infinite possibilità che contraddistingue la società americana.

cereal9f-1-web
Una classica “corsia dei cereali” di un supermercato statunitense.

 

Il cereale, per Alexiev, è un fondamento della società americana, e le oltre 400 varietà presenti sul mercato racchiudono l’ideale alla base del cosiddetto “sogno americano”: una libera scelta che, in una società basata sul consumismo, spesso si limita ad una scelta di cosa consumare tra una vasta serie di opzioni e prodotti offerti.

Un particolare concetto di “libertà di scelta” che, come fa notare l’artista (di origini bulgare, come già detto), è alla base della cultura americana, ma allo stesso tempo risulta di difficile comprensione per chi proviene da altri paesi e ci si confronta (e scontra), nel tentativo di inseguire il suo “American Dream”.

È proprio sviluppando questa critica che Ryan Alexiev ha creato i suoi affascinanti ritratti-mosaici, utilizzando solo ed esclusivamente cereali e spaziando da Barack Obama ad Osama Bin Laden, fino ad arrivare a Pamela Anderson.

 

 

Pamel'Os
Pamel’Os – 2008 Ryan Alexiev

 

In ognuno dei suoi mosaici l’artista elabora la sua critica e tocca diversi ambiti e tematiche. Così come nel ritratto “The Larry King ShO’s”, in cui la “finta libertà di scelta” non si limita solo alle scelte alimentari, ma ai media, alla diffusione di verità e falsità e alle informazioni, praticamente illimitate ma pur sempre diffuse e selezionate da altri, secondo Alexiev.

 

The Larry King ShO's
The Larry King ShO’s – 2008 Ryan Alexiev

 

Toccando tante tematiche differenti, dal consumismo alimentare fino a quello mediatico, comprendendo anche l’iconografia cristiana e i suoi risvolti “politici” nella società, Ryan Alexiev esprime in maniera decisa e creativa la sua idea e muove una critica dura e profonda alla società americana di cui egli stesso fa parte, ma dalla quale si sente spesso estremamente distante.

Terra Lacteus Quod Cerealis
Terra Lacteus Quod Cerealis – 2008 Ryan Alexiev

Che ci si trovi d’accordo o meno con il pensiero dell’artista, le sue opere rimangono dei capolavori di food art, da apprezzare solo esteticamente o studiandone approfonditamente i messaggi e le critiche che essi veicolano.

Sul sito di Ryan Alexiev http://www.ryanalexiev.com/index.html potete trovare tutte le opere di The Land of Million Cereals, insieme a tantissimi altri progetti e performance dell’artista.
Fateci un salto, ne vale la pena; anche solo per vedere l’eccentrico “logo” dell’artista!

Davide Pari

 


 

Fonti

Ryan Alexiev Web site: http://www.ryanalexiev.com/index.html

Immagine di copertina: https://goo.gl/kBVa6

Foto 1: “Breakfast of Champion” 2009 Ryan Alexiev – https://goo.gl/hcns9n

Foto 2: “O’s-ama” 2008 Ryan Alexiev – https://goo.gl/epAcNw

Foto 3: “Pamel’Os” 2008 Ryan Alexiev – https://goo.gl/1pRftk

Foto 4: “The Larry King ShO’s” 2008 Ryan Alexiev – https://goo.gl/xvEn6Q

Foto 5: “Terra Lacteus Quod Cerealis” 2008 Ryan Alexiev – https://goo.gl/VPudWe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...