La rassegna Foodgraphia raccontata da chi l’ha creata: intervista a Angelo Cucchetto

Dal 18 al 28 Gennaio il Palazzo del Senato di Milano ha ospitato Foodgraphia, una fantastica rassegna dedicata a Food Art e Food Photography.

Visto l’argomento, noi di Olio su tela non potevamo non parlarne, ma abbiamo avuto persino la fortuna di scambiare due parole con Angelo Cucchetto, la mente dietro Foodgraphia, che ci ha parlato della rassegna ma anche della “carenza di food photography di qualità in Italia” e tanto altro.

food-colors-a-foodgraphia
Alcune opere in mostra a Foodgraphia.

Ah, nel caso ve la foste persa, non temete! Ci saranno nuove occasioni, come potete leggere dall’intervista.

In ogni caso, qui trovate il link al catalogo della mostra, bellissimo da sfogliare e ottimo per compensare alla mancanza.

foodcolor

Ciao Angelo, intanto grazie mille della disponibilità.
Raccontaci un po’ le origini. Quando nasce Foodgraphia e quale è stata l’ispirazione che ti ha spinto in questo progetto?

“Foodgraphia nasce dal progetto ShootFood, lanciato a settembre 2016.
Il progetto è l’ultimo nato di Starring, la mia società editoriale, attiva fin dal 1999 con photographers.itmercatofotografico.ititalianstreetphotography.com e altri.
Nel progetto è compresa la realizzazione di attività espositive, volevamo fare una mostra poi con Serenella Bulgari, abbiamo presentato il progetto a Palazzo del Senato e a quel punto la cosa è cresciuta, assumendo la connotazione di rassegna con parte espositiva e contenuti presentati all’opening”

La rassegna ha fatto il suo esordio quest’anno. Com’è andata? Sei soddisfatto delle presenze e dei riscontri?

“Molto soddisfatto. All’opening abbiamo avuto più di 150 presenze, riempiendo la sala conferenze di Palazzo Senato, con diversi speech interessanti (Renato MarcialisPasquale DiaferiaMichele Cogni), presentazioni (il bel progetto Food Lovers e Caravaggio in cucina) e presenze significative, tra cui il Maestro Gualtiero Marchesi.
Anche nei giorni successivi, grazie ad un ottimo riscontro stampa e alla diffusione sui social, abbiamo avuto ottime presenze, chiudendo con circa 800 visitatori complessivi la rassegna”

angelo-cucchetto-e-alberto-lupini
L’organizzatore di Foodgraphia Angelo Cucchetto (a destra), con Alberto Lupini.

Con un progetto del genere la domanda sorge spontanea: che significato ha per te il cibo?

“Il (buon) cibo ha una presenza centrale nella mia vita, cosi come la buona fotografia; mi piace mangiare bene, prodotti di qualità, cosi come mi piace la Fotografia di qualità”

Food photography e food art sono fenomeni che potremmo definire piuttosto “giovani” e  che si sono sviluppati e diffusi molto velocemente e in poco tempo. Dal tuo punto di vista, come si può leggere questo fenomeno?

“Dopo l’esplosione degli ultimi anni del food Italiano abbiamo assistito ad un proliferare di Food Blogger e attività sul food, che però spesso sono di “bassa” qualità artistica e fotografica. ShootFood vuole aiutare a coprire la gamma di Food Fotografia Autoriale e di qualità che attualmente è carente in Italia”

Come vedi il futuro di queste due giovani arti? Fenomeni che si sviluppano in così poco tempo sono destinati ad estinguersi altrettanto velocemente o a svilupparsi ed evolversi ancora?

“Come sempre in campo artistico e fotografico, assistiamo a fenomeni di nicchia che si sviluppano ciclicamente e coprendo aree interessanti. Negli ultimi anni abbiamo visto l’esplosione della Street Photography (ed è per questo che tre anni fa ho lanciato il progetto ISP – Italian Street Photography).
Credo che nei prossimi anni la Food Art & Photography sia destinata ad occupare un ruolo importante nel panorama artistico”

Ultima domanda. Dopo questo esordio, qual è il futuro di Foodgraphia? A quando la prossima occasione?

“Beh, Foodgraphia è già stata sposata dal partner Italia a Tavola, che la porterà ai primi di aprile al suo noto premio, facendola ospitare dal Museo Bellini a Firenze, e ci hanno già chiesto la rassegna per altre date/località.
Ai primi di maggio abbiamo invece in cantiere un’altra iniziativa nel settore, legata alla Food Week appena lanciata dal Comune di Milano“.

pesto-di-claudio-dellosa-foodgraphia


di Davide Pari

fonti:

Si ringrazia Angelo Cucchetto per l’intervista e per le immagini.

4 thoughts on “La rassegna Foodgraphia raccontata da chi l’ha creata: intervista a Angelo Cucchetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...