Arte(fatto) – Sulla Natura Morta

Molti chiamano quest’opera Fiscella, anche se è conosciuta con un nome più tradizionale. Avete già capito di che cosa sto parlando? Provo a darvi qualche altro indizio.

Si tratta di un dipinto, un olio su tela, realizzato da Michelangelo Merisi tra il 1597 e il 1599 circa; commissionato dal cardinale Francesco Maria Del Monte al fine di farne dono al cardinale Federico Borromeo, oggi è conservato nella Pinacoteca Ambrosiana di Milano.

Ancora non vi è venuto in mente nulla? Allora provate ad osservare l’immagine qui di seguito allontanandovi leggermente dallo schermo, e scoverete il primo indizio fondamentale per contemplare l’opera.

canestra_di_frutta-foto1

La suddivisione cromatica tra colori chiari e scuri è un elemento identificativo dello stile dell’autore, che si avvale dell’uso di forti contrasti tra luce ed ombra. In realtà questa tecnica è più evidente nei dipinti realizzati dopo il 1599, nel periodo chiamato “Scuro e tenebroso”, ma i primi passi di uno stile così unico ed evidente iniziano proprio con opere come quella che stiamo analizzando.

Infatti, il dipinto in questione è diventato nei secoli un’immagine simbolo nel suo genere e un capolavoro d’importanza fondamentale, poiché l’autore contravviene alle regole della gerarchia dei genere sostenendo che la qualità del dipinto non dipende solo dal soggetto, ma anche dalla sua fattura. E chi, se non meglio di Caravaggio, può elevare esteticamente una natura morta?

canestra_di_frutta_foto2
Canestra di frutta

Il quadro di cui sto parlando è “La Canestra di Frutta”.
Dipinto simbolo nel genere della natura morta, l’opera mostra una canestra definita con precisione analitica, quasi ad imitare lo stile fiammingo di
Jan Brughel, all’interno della quale ci sono frutti di ogni genere.

Il soggetto non subisce alcun processo di idealizzazione, tanto che le foglie appassite, il loro stato di maturazione avanzata e la perfezione pittorica danno l’idea di un’immagine fedele alla realtà. Apparentemente allude alla bellezza della natura così com’è, in maniera spontanea.

Tuttavia, osservando con più attenzione, si possono notare particolari alquanto strani: i giochi di luci messi in atto dall’autore ci destabilizzano. Sapreste dirmi se si tratta di una scena interna o esterna? In realtà, non si tratta di un’immagine realistica, ma “montata”: Caravaggio usa uno sfondo assente e carico di luce per dirigere la nostra attenzione sul soggetto in primo piano. La canestra, a sua volta, è decentrata per lasciare spazio alle foglie secche che rubano la scena agli altri frutti buoni. Allo stesso modo, la mela bucata sovrasta quella buona ed il cesto sembra sporgere lievemente verso lo spettatore, come se fosse in una situazione precaria. L’obiettivo? Parlare della convivenza tra vita e morte.

La canestra di frutta simboleggia la “vanitas” dell’esistenza umana, richiamo alla fragilità della vita e alla fugacità della giovinezza, in contrapposizione ad uno sfondo chiaro, caldo e luminoso, simbolo della luce divina e della presenza di Dio. Infatti, la luce pervade lo spazio, alludendo alla grandiosità di Dio e alla salvezza eterna, mentre la cesta occupa solo metà del quadro e si identifica in colori scuri che simboleggiano la natura terrena delle cose. Inoltre i frutti sono legati alla simbologia cristologica, a presagire la passione di Cristo.

La Canestra di Frutta è il dipinto emblema della rivoluzione introdotta da Caravaggio: la qualità di un’opera non dipende solo dalla scelta del soggetto, ma anche – e soprattutto – da come viene reso il soggetto stesso.

di Chiara Cocon

 


fonti:

http://www.falconeiis.gov.it/drupal7/sites/default/files/page/2015/SCHEDA%20LETTURA%20-%20Caravaggio.pdf

http://www.geometriefluide.com/pagina.asp?cat=caravaggio&prod=canestra-caravaggio

https://it.wikipedia.org/wiki/Canestra_di_frutta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...